Sciolti contratti (poi riaffidati) per 2 mld causa crisi

(ANSA) - ROMA, 19 LUG - "E' urgente e necessario rivedere il codice degli appalti". Lo dice l'amministratore delegato di Anas, Vittorio Armani, intervenendo al congegno Ance-Anci dal titolo 'Sbloccacantieri'. Nella normativa sugli appalti "devono infatti essere previsti strumenti di raccordo con la legge fallimentare a tutela della Pmi che sempre più spesso vengono travolte dal fallimento delle grandi imprese affidatarie dei lavoro", ha aggiunto Armani spiegando che accade infatti che il fallimento del contraente coinvolga i subappaltatori, per i quali non sono previste adeguate tutele.
    "In tre anni, abbiamo sciolto contratti per problematiche finanziarie delle imprese per un valore pari a circa 2 miliardi di euro, in gran parte già riaffidati", ha sottolineato Armani.
    Altro aspetto su cui per l'ad occorre intervenire con urgenza è poi l'allungamento delle procedure autorizzative in cui i lunghi tempi di passaggio tra le fasi percentuali incidono sull'efficienza degli investimenti.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video Economia



Vai al sito: Who's Who