Castello Aymavilles aprirà estate 2019

Nel 2018 previsti cantieri eventi

Redazione ANSA AOSTA

AOSTA - Dopo gli interventi di recupero, costati fino ad ora oltre 5 milioni di euro, il castello di Aymavilles aprirà al pubblico nell'estate 2019. Questa la stima fornita oggi dall'assessore all'istruzione e cultura, Emily Rini, rispondendo in Consiglio regionale a una interrogazione presentata dalla consigliera di Alpe Patrizia Morelli. La conclusione dei lavori è prevista per il giugno del 2018, seguiranno le attività di collaudo e di allestimento. Nel 2018 saranno anche organizzati due eventi con visite guidate.
    Il castello è di proprietà della Regione dal 1970. Le origini del monumento risalgono al Dodicesimo secolo. Dopo massicci rimaneggiamenti abbandonò la sua funzione difensiva, trasformandosi in dimora signorile del Diciottesimo secolo.
    "E' importante far apprezzare alla comunità i lavori realizzati e promuovere il valore del castello- ha spiegato l'assessore Rini - tenuto conto che Aymavilles ospita anche il sito di Pont d'Ael: mettere in rete questi monumenti porterà benefici non solo alla zona ma all'intero patrimonio culturale della regione". Secondo la consigliera Morelli "la politica ha il dovere di fare una riflessione e di trovare soluzioni, perché non è accettabile che un cantiere di restauro come quello del castello di Aymavilles copra due decenni e veda lievitare le spese anno dopo anno". Si tratta per Morelli di "un monumento sul quale ci sono grandi aspettative perché in una zona che ha bisogno di punti di attrazione culturale per completare un'offerta turistica che non presenta gli atouts delle località più famose".(ANSA).
   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA