A Perugia La Tv prima e dopo Carosello

Da elettrodomestico a media capace di influenzare la società

Redazione ANSA PERUGIA

   PERUGIA  - Sarà visitabile fino al prossimo 9 aprile, nel museo civico di Palazzo della Penna, a Perugia, la mostra "La TV prima e dopo Carosello" che ripercorre con ambientazioni, filmati, oggetti d'arredo e suppellettili, lo spazio domestico e il design degli anni a cavallo tra il dopoguerra e gli anni '70.
    In assoluto - sottolinea il Comune - la prima mostra in Italia a celebrare i sessant'anni di Carosello, che proprio il 3 febbraio del '57, ha esordito in Tv, con sketch e animazioni pubblicitarie restate nella memoria e nel linguaggio comune grazie a personaggi e testimonial d'eccezione.
    Le sezioni in cui è suddivisa l'esposizione tracciano l'evoluzione della comunicazione televisiva attraverso una narrazione che vede la Tv trasformarsi da semplice elettrodomestico in un media capace di influenzare comportamenti, modelli culturali e sociali in un reciproco gioco di specchi in cui la televisione riflette la società e, nel contempo, la trasforma.
    In questa carrellata non poteva mancare uno spazio dedicato alla storia della Perugina e delle sue pubblicità che hanno proiettato Perugia, nell'immaginario collettivo e nel mondo, come la città del cioccolato.
    La mostra, a cura di Fabio Melelli e Luciano Zeetti, e grazie ai contributi di Rai Teche, Misseri Studio Produzioni Cinetelevisive, Museo del giocattolo di Perugia e l'Archivio storico Buitoni-Perugina, è accompagnata da un libro-catalogo edito da Aguaplano che raccoglie documenti, immagini e una ricca sezione di interviste ai protagonisti di quegli anni.
   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie