Regolo calcolatore protagonista al Muse

Collezionisti a convegno internazionale della Oughtred Society

Redazione ANSA TRENTO

 TRENTO - Arido strumento da taschino del nonno o bisnonno ingegnere per alcuni, prezioso meccanismo d'innovazione per i collezionisti. È il regolo calcolatore, un righello con più scale graduate, che possono scorrere tra loro, per effettuare moltiplicazioni, divisioni, elevamenti a potenza, proporzioni e molti altri calcoli di carattere specifico, grazie all'applicazione dei logaritmi. Questo, strumento, andato in disuso quasi totalmente da metà Anni Settanta, con l'introduzione delle calcolatrici elettroniche a basso costo, torna protagonista al Museo delle scienze di Trento.
    L'appuntamento è il 16 e 17 settembre col 22/o convegno internazionale della Oughtred Society, che prende il nome dall'inglese William Oughtred, inventore del regolo logaritmico nel XVII secolo. Il tema del convegno, 'Immondizia per qualcuno, tesoro per noi', evidenzia l'intento della Oughtred Society di preservare strumenti come il regolo calcolatore o l'addizionatrice meccanica.
   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA