A Palermo Via della seta passa da arte

Inaugurata "China art now" a Palazzo Sant'Elia fino al 29 marzo

Redazione ANSA PALERMO

PALERMO - A Palermo la Via della seta si snoda anzitutto per le colorate strade dell'arte contemporanea.
    La visita del presidente Xi Jinping è l'occasione per una mostra nella cavallerizza di Palazzo Sant'Elia che fino al 29 marzo presenta le opere di due artisti cinesi: le ragazze pesce (Fish Girls) di Xi De Qi e le sculture di Zhang Hongmei. "Un'opportunità e un segno di benvenuto - dichiara il Sindaco Leoluca Orlando - per confermare come l'arte sia elemento collante fra i paesi e i popoli". La mostra è, infatti, un'anteprima della più ampia rassegna dal titolo "China Art Now", in programma per la Settimana delle Culture con la Fondazione Sant'Elia. Dietro la visita del presidente cinese c'è stato un lungo lavoro di preparazione curato dallo stesso Orlando con l'ambasciatore cinese a Roma. Palermo è stata scelta anche in omaggio al nostro Presidente della Repubblica, il palermitano Sergio Mattarella. E la città, sottolinea il Sindaco, è pronta ad accogliere Xi Jinping offrendo la sua peculiarità di grande capitale del Mediterraneo, crocevia e snodo di culture diverse. "China Art Now", curata da Giacomo Fanale in collaborazione con il commissario estero della Biennale di Pechino Vincenzo Sanfo, propone un confronto fra gli esiti più recenti di una tradizione millenaria e il contesto barocco di uno dei più importanti palazzi settecenteschi della città. Nelle opere di matrice pop di Xi De Qi si specchia la realtà della nuova Cina con i suoi tumultuosi cambiamenti, mentre le due sculture di Zhang Hongmei rileggono in maniera contemporanea il tema classico del guerriero. Il progetto completo di "China Art Now" proporrà 15 artisti operanti in Cina (presenti con 10 lavori per ciascuno). Sarà una vetrina che permetterà di accostare le sperimentazioni dell'arte occidentale con le attuali linee di ricerca degli artisti cinesi.(ANSA).
   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA