A Cagliari quaderni carcere di Gramsci

Dopo Torino, Milano e Roma allestimento approda in Sardegna

Redazione ANSA CAGLIARI

CAGLIARI - Fa tappa a Cagliari "Gramsci. I quaderni e i libri del carcere", un percorso espositivo allestito nelle sale della Fondazione Sardegna. In mostra i celebri quaderni, libri e riviste che il grande intellettuale sardo divorava nella sua cella per tenere vivo lo spirito e le capacità critiche e di pensiero. Dopo Torino, Milano e Roma approda ora a Cagliari per essere inaugurata venerdì 22 settembre e restare aperta fino al 22 ottobre. L'esposizione è realizzata dalla Fondazione Gramsci con il contributo della Fondazione di Sardegna.
    Su quei quaderni Antonio Gramsci annotava riflessioni, pensieri, note, idee durante la sua prigionia nelle carceri fasciste. Preziosi manoscritti che hanno permesso di ricostruire l'attualità del suo pensiero e il respiro universale del grande intellettuale, pensatore e umanista, tra i più tradotti e letti al mondo. L'iniziativa si inserisce nelle celebrazioni per gli 80 anni dalla sua morte. Accanto ai 33 quaderni la mostra propone i libri che Gramsci leggeva e studiava.Una selezione da un lungo elenco di titoli che spaziano dai classici ai testi di storia, filosofia, economia politica, sociologia, letteratura, filologia, lingue, cultura popolare, folklore, teatro. Gli originali dei 33 quaderni e di cento volumi, tra libri e riviste, sono esposti accanto alla loro versione digitale. I manoscritti possono essere sfogliati integralmente. Le immagini dei volumi sono accompagnate da brevi giudizi tratti dai Quaderni e dalle Lettere.
   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA