In Molise con la neve, non solo sci

Sport e pieno di natura tra Campitello Matese e Capracotta

di Stefania Passarella ISERNIA

ISERNIA - Suggestiva e incontaminata, la neve in Molise è un richiamo per chi ama gli sport invernali e vuole divertirsi non solo sugli sci, ma anche sulle ciaspole o preferisce immergersi in passeggiate alpine nei boschi. Le mete di riferimento per gli sport invernali sono principalmente due, il comprensorio sciistico di Campitello Matese e il territorio di Capracotta, che si differenziano per le tipologie di attività che si possono praticare.

    Campitello Matese è rinomato soprattutto per lo sci alpino: il comprensorio offre un buon ventaglio di piste di ogni difficoltà e di bellezza notevole visto che sono molto articolate, con frequenti cambi di pendenza. Il paesaggio è altrettanto affascinante: si ammirano i Monti del Matese, in particolare le tre cime di Monte Miletto, Monte Croce e Monte Gallinola, tutte a poca distanza l'una dall'altra. Da alcuni punti, in particolare scendendo dall'impianto della pista Del Caprio, sul colle omonimo, nelle giornate terse si riesce a vedere perfino la costa tirrenica con l'isola di Capri e il golfo di Napoli. La stazione di Del Caprio è ottima anche per iniziare a muovere i primi passi sugli sci con l'aiuto di maestri professionisti. Le scuole presenti sono diverse: Campitello Matese 2000, Riccardo Platner e Muccilli.

    L'inverno nel comprensorio di Campitello non si esaurisce sugli sci. Altre attività possibile sono le passeggiate con le ciaspole su diversi anelli più o meno lunghi che presentano diverso impegno fisico e di durata. Oltre a questi sport più "tradizionali" stanno crescendo in regione le attività di alpinismo invernale e scialpinismo. Per quanto riguarda il primo, le cime del comprensorio sono adatte a scalate adatte a tutti i livelli, da chi voglia iniziare a scoprire il mondo delle piccozze e dei ramponi a chi voglia vivere una vera e propria avventura in verticale. Lo scialpinismo combina invece la salita senza impianti alla discesa in fuoripista, quindi è una disciplina che porta a scoprire gli angoli e i pendii più belli e remoti della montagna, ma necessita di avere già una buona tecnica di sci in pista. Per entrambe le attività il Molise ha la sua prima e unica guida alpina Uiagm, Riccardo Quaranta (www.riccardoclimbing.com). Le guide Uiagm sono le uniche figure professionali abilitate all'accompagnamento in montagna con attrezzatura alpinistica.

   Il secondo comprensorio di sport invernali di riferimento è Capracotta. La località è spesso finita alla ribalta nazionale e internazionale per le sue nevicate da record ed è un gioiello per la pratica dello sci di fondo. A Prato Gentile è presente una delle piste di fondo più belle dell'Appennino, rinomata e assai apprezzata dagli specialisti. Link utili sono questi: pratogentile.net, sciclubcapracotta.it e scuolascicapracotta.com. Il direttore della scuola è Alessandro D'Andrea. Anche a Capracotta è possibile praticare bellissime e rilassanti passeggiate nei boschi con le racchette da neve e magari spingersi fino al bellissimo bosco di abeti del comune di Pescopennataro, una tra le abetaie più vecchie d'Italia.

    Nonostante presso Capracotta sia presente anche un impianto per lo sci alpino, attualmente non è funzionante, quindi bisogna informarsi di stagione in stagione circa la sua apertura.(ANSA).
   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: