Fotografia mondiale a Bonefro da Vaccaro

31 agosto-2 settembre. Al via concorso per Molise che 'resiste'

Redazione ANSA CAMPOBASSO

CAMPOBASSO - La fotografia mondiale trova casa a Bonefro (Campobasso). Il paese del famoso reporter Tony Vaccaro, 95 anni, ospita fotografi e giornalisti internazionali.
    Una tre giorni di scatti e 1500 euro in palio per chi saprà meglio rappresentare il Molise che resiste. A promuovere la prima edizione del concorso fotografico 'Tony Vaccaro, reporter di guerra: il Molise resiste' è il Comune di Bonefro, in collaborazione con 'I Viaggi dell'Origano'. Dal 31 agosto al 2 settembre ci saranno anche workshop fotografici, tenuti da fotoreporter, giornalisti e videomaker con esperienza nelle maggiori testate nazionali e internazionali.
    A rendere unico l'evento una serie di ingredienti: un piccolo borgo settecentesco, un convento divenuto ostello e centro culturale, una giuria internazionale. Nella tre giorni - si legge in una nota stampa - Tony Vaccaro condividerà con i partecipanti ai workshop la sua esperienza fotografica al seguito della 83/a divisione fanteria dell'esercito americano in Normandia ed Europa centrale tra il 1943 e 1945 e le foto della liberazione, dell'Europa e dell'Italia postbelliche. Il concorso si prefigge di sviluppare un percorso fotografico sul tema dell'abbandono di intere zone rurali molisane e si propone attraverso lo scatto fotografico - spiegano gli organizzatori - "di dare luce e colore ai molti volti della neo-ruralità e neo-imprenditorialità, in tutte le loro vitali manifestazioni".
    L'idea nasce dalla visione di tre giovani, orgogliosamente molisani, accomunati da un profondo legame con la loro terra, che hanno deciso di non conformarsi al 'già visto' ma di progettare nuove iniziative e "di resistere".(ANSA).
   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: