Save me!, Howtan Re contro l'imbarbarimento dell'uomo

A Roma la personale con 14 sculture che ritraggono Cristo

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 11 DIC - Ritrovare il bisogno di spiritualità, concordia e pacificazione attraverso un Cristo che fonde armoniosamente maschile e femminile, una figura umana ma perfetta come risposta al preoccupante scenario politico mondiale, all'imbarbarimento dell'uomo contemporaneo, al ritorno all'uso delle religioni come motivo di odio: apre a Roma l'11 dicembre la mostra "Save me!" dell'artista Howtan Re, nato in Persia ma ormai italiano d'adozione. A cura di Barbara Martusciello e allestita fino al 14 febbraio presso Howtan Space, la mostra presenta 14 sculture, come le 14 stazioni della Via Crucis, tutte con le fattezze di Cristo nelle quali l'artista propone la sua riflessione sulla perdita di umanità e spiritualità, laica o religiosa che sia, e il suo bisogno di rimediare a ogni ingiustizia e discriminazione. Dialogando con la scritta al neon sulla parete, le sculture, tutte diverse fra loro e ognuna con la corona di spine, esprimono una richiesta di aiuto ribaltata: è Cristo infatti a reclamare il sostegno dell'uomo affinché salvaguardi il suo messaggio. (ANSA).
   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie