Molecole organiche sulla luna di Saturno che nasconde un oceano

Visto metanolo intorno a Encelado

Redazione ANSA

Ci sono molecole organiche, di metanolo, intorno a Encelado, la luna di Saturno che sotto i ghiacci nasconde un oceano di acqua liquida potenzialmente 'accogliente' per la vita. E' la prima volta che da un telescopio sulla Terra viene osservata una molecola organica vicino a questa luna. La scoperta si deve al gruppo coordinato da Emily Drabek-Maunder, dell'università britannica di Cardiff, che l'ha annunciata al convegno di astronomia in corso nell'università di Hull, nel Regno Unito.

Individuate grazie al radiotelescopio spagnolo Iram, nella Sierra Nevada, le molecole si formano in seguito alle reazioni chimiche che i materiali dei geyser di Encelado subiscono una volta espulsi nello spazio e non arriverebbero quindi dall'oceano della luna.

''I nostri risultati suggeriscono - rileva Drabek-Maunder - che il metanolo osservato sia il risultato di ulteriori reazioni chimiche una volta che il pennacchio viene espulso nello spazio, rendendo improbabile che sia un'indicazione per la vita su Encelado''.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA