Gli asteroidi, un pericolo da non sottovalutare

di Michele Tantalo, Pietro Governi, Greta Maestripieri, Istituto comprensivo "Dante Alighieri", Roma

Redazione ANSA

Recentemente la Terra è stata sfiorata da un asteroide formato da 300 tonnellate di roccia. Il passaggio è avvenuto la notte di Halloween e la distanza ridotta ha permesso di fotografarlo, provocando una grande sorpresa tra gli scienziati: il corpo celeste aveva infatti la forma di un teschio.
Secondo gli scienziati, comunque, non c’è stato il rischio di collisione. Un altro asteroide che sfiorerà la Terra è stato rinominato Apophis (“distruttore” in greco antico) e si avvicinerà al nostro pianeta nel 2029. Gli studiosi hanno scoperto questo corpo celeste nel 2004 e, calcolando la sua orbita, hanno stabilito che passerà molto vicino alla Terra, senza però colpirla.

Ma cos’è un asteroide? “Si tratta di ammassi di rocce, di solito di forma rotonda che si trovano nel nostro sistema solare tra le orbite di Marte e Giove", ha spiegato Ettore Perozzi, del Centro di Coordinamento sul Rischio Asteroidale dell'Agenzia Spaziale Europa. Alcuni di questi - ha continuato Perozzi - possono contenere acqua”.

Per studiare le traiettorie di questi corpi, gli scienziati fanno una serie di foto e poi le uniscono in un filmato con colorazione al negativo, per facilitare la visione dell’asteroide. I telescopi usati in questi studi funzionano soltanto di notte, perché la luce del sole impedisce la visione dei corpi celesti.

Il rischio di impatto non è così improbabile: in passato si sono verificate cadute sia sulla Terra, che sulla Luna. Su quest’ultima, gli asteroidi hanno formato moltissimi crateri. La Terra invece è protetta dall’ atmosfera, a contatto con la quale i corpi celesti bruciano per l’attrito: in questo modo sono visibili perché formano una scia luminosa nel cielo.

Quando avviene l’impatto, prima si vede un lampo, poi l’onda d’urto fa scoppiare le finestre delle case. E’ quindi importante stare lontano da esse. Dopo l’impatto si alza una nuvola di polvere che oscura la luce del sole e fa cambiare il clima nel giro di un anno.
E’ perciò importante controllare e studiare gli asteroidi perché, conoscendo le loro rotte, possiamo prevenire i pericoli.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA