L'anigo...progresso della scienza

di Alessia Bellezza, Ludovica Palumbo, Sabrina Potenza e Annachiara Trombetta, 18 anni di Potenza

Redazione ANSA

Lucia Chiummiento, chimico organico e ricercatrice dell’Università degli Studi di Basilicata della città di Potenza, in collaborazione con l’Università di Strasburgo, è riuscita a sintetizzare per la prima volta al mondo una particolare molecola di origine naturale. Si tratta dell’anigopressina A, appartenente alla famiglia dei polifenoli che potrebbe avere effetti benefici sull’uomo. Questa possibilità è stata avvalorata dal fatto che i polifenoli hanno proprietà antiossidanti e antitumorali.
La sintesi della molecola è iniziata nel 2008, pubblicata nel 2012 ed è ancora oggi in continua sperimentazione. L’anigopressina A, che deriva dalla pianta delle banane e da una pianta ornamentale, è un dimero del resveratrolo, una molecola piccolissima che si trova sulla buccia degli acini dell’uva nera. Questa molecola non si può ancora utilizzare sotto forma di farmaco poiché l’organismo, non riconoscendo la sua valenza benefica, la espelle attraverso l’urina.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA