Anche i cani imparano nel sonno

Nel cervello gli stessi segnali osservati nell'uomo

Redazione ANSA

Anche i cani possono imparare nel sonno, proprio come l'uomo. Lo ha scopertto la ricerca condotta nell' università di Budapest e pubblicata sulla rivista Scientific Reports. Guidati da Ivaylo Borislavov Iotchev., i ricercatori hanno addestrato 15 cani a sedersi e poi a distendersi dando loro comandi in inglese, una lingua che gli animali, abituati all'unghese, non conoscevano. Quando poi i cani si sono addormentati, la loro attività cerebrale è stata misurata con l'elettroencefalogramma.

E' emerso così che durante sonnellini della durata di 3 ore, comparivano sequenze di onde lente della durata di diversi minuti, intervallate da picchi di attività brevissimi, compresi fra 0,5 e 5 secondi, che nell'uomo e nei ratti corrispondono ad sono legati ad attività come la memoria e l'apprendimento. E' la prima volta che questi segnali vengono individuati anche nei cani e, come accade nell'uomo e nei ratti, sono associati al consolidamento dei ricordi.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA