Gravità, stringhe e particelle. Una escursione nell'ignoto

Un viaggio verso le teorie alla frontiera della fisica

Redazione ANSA
 'Gravità, stringe e particelle. Una escursione nell'ignoto', di Maurizio Gasperini (Springer, 162 pagine, 22,00 euro) © Ansa

Le frontiere della fisica moderna offrono incredibili prospettive che potrebbero andare a rivoluzionare l'immagine 'tradizionale' del mondo che ci circondo: in 'Gravità, stringhe e particelle. Una escursione nell'ignoto' (Springer, 162 pagine, 22,00 euro), il fisico teorico Maurizio Gasperini porta i lettori proprio a esplorare i confini di ciò che ci risulta ancora ignoto e le possibili implicazioni di alcune innovative teorie, come quella delle stringhe.

Un libro di divulgazione scientifica 'non convenzionale' e che sin dall'introduzione si pone come obiettivo dichiarate di indagare non tanto il 'noto' bensì ciò che è ancora ignoto.
Attraverso uno stile semplice, senza equazioni matematiche, l'autore affronta in particolare tre affascinanti temi, gravità, stringhe e particelle, che sono, o potrebbero, essere alla base di una vera rivoluzione dei concetti tradizionali di spazio e di tempo

. “Forse non ci sono limiti – spiega l'autore nelle conclusioni – al nostro livello di comprensione della realtà nella quale siamo immersi, perché ogni volta che crediamo di aver costruito un modello efficiente, completo e finale, ecco apparire nuove interazioni naturali, nuove dimensioni spaziali, nuovi oggetti fondamentali, nuove ere cosmologiche...”

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA