Prima 'fotografia' dettagliata di un polimero conduttore

Cosi' materiali migliori per fotovoltaico

Redazione ANSA

Per la prima volta e' stata osservata la struttura chimica di alcuni tra i materiali conduttori piu' interessanti, i polimeri coniugati, molto usati nel campo del fotovoltaico e nell'elettronica organica per la loro capacita' di condurre l'elettricita' e assorbire la luce. Il risultato, pubblicato sulla rivista Science Advances, si deve al gruppo dell'universita' britannica di Warwick guidato dall'italiano Giovanni Costantini.

"I polimeri coniugati, che sono la base del fotovoltaico organico, sono materiali molto difficili da descrivere, analizzare e controllare. Finora infatti era impossibile sapere esattamente che tipo di difetti avessero e dove fossero localizzati", ha detto all'ANSA Costantini.

Quello che hanno fatto in questo caso i ricercatori e' stato visualizzare la loro struttura, grazie a una particolare tecnica: "abbiamo sfruttato le capacita' del microscopio a scansione a effetto tunnel per avere un'immagine ad altissima risoluzione di questi polimeri, e poter vedere la sequenza delle molecole che li compongono, i monomeri, ottenendo una 'fotografia' cosi' 'semplice' che anche un bambino riuscirebbe a capirla", continua.

Lavorando a temperature molto basse, in condizioni di vuoto e utilizzando cristalli come 'vetrino', i ricercatori hanno potuto osservare con grande dettaglio dove c'erano degli errori, quanti erano, dove si trovavano e di che tipo erano. "Tutti dettagli - conclude Costantini - che sono utili e importanti per migliorare questi materiali".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: