Una proteina bifronte fa dimagrire i topi obesi

Primi test mostrano riduzione di un terzo del peso

Redazione ANSA

Una proteina 'bifronte', finora associata a malattie come il diabete di tipo 2, riesce a far dimagrire i topi obesi. E' quanto emerge dallo studio pubblicato sulla rivista Scientific Reports dal gruppo dell'Università americana di Georgetown coordinato da Anton Wellstein.

Studiando la proteina BP3 dei topi e il suo ruolo in alcune forme di tumore, i ricercatori si sono accorti, a sorpresa, che la stessa proteina svolge anche l'importante funzione di relare il metabolismo. "Abbiamo scoperto che in poco più di 18 giorni questa proteina è capace di far perdere ai topi obesi un terzo del loro peso", ha detto Wellstein.

La proteina BP3 appartiene a una classe di molecole che si legano a fattori di crescita dei fibroblasti, le cellule del tessuto connettivo. Molte le loro funzioni: dalla regolazione della crescita cellulare alla riparazione dei tessuti fino alla regolazione ormonale del metabolismo di zuccheri e grassi, che contribuiscono a smaltire. Per il suo importante ruolo, sottolineano gli autori, BP3 è presente in organismi molto diversi, come vermi, topi e anche esseri umani.

I primi test sui topi, secondo gli autori, non mostrano effetti collaterali e indicano che la proteina BP3 è anche capace di ridurre la glicemia. Per Wellstein, nonostante i primi risultati siano promettenti, occorreranno però altri test in vista di un possibile impiego di BP3 nell'uomo come terapia contro le sindromi metaboliche.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: