Il sostegno alla ricerca fondamentale

Redazione ANSA

Il Consiglio europeo della ricerca è stato istituito nel febbraio 2007 dalla Commissione europea nell'ambito del Settimo programma quadro per la ricerca (7° PQ), al fine di provvedere all'attuazione del programma specifico "Idee" e sostenere la ricerca fondamentale e di frontiera svolta su iniziativa dei ricercatori.
L'obiettivo principale del Consiglio europeo della ricerca, che per il periodo 2014-2020 dispone di un bilancio complessivo di poco più di 13 miliardi di euro, è stimolare l'eccellenza scientifica in Europa sostenendo ed incoraggiando i migliori scienziati, studiosi ed ingegneri ed invitandoli a presentare le loro proposte nei vari settori della ricerca.

Quali borse di studio finanzia il CER?

Borsa di studio CER Starting per i giovani, per finanziare i migliori ricercatori a inizio carriera (da 2 a 7 anni dopo il PhD) – più di 2 milioni di euro per 5 anni

Borsa di studio CER Consolidator per i ricercatori eccellenti e già indipendenti (dai 7 ai 12 anni dopo il PhD) – più di 2,75 milioni per 5 anni

Borsa di Studio CER Advanced per i ricercatori esperti con significativi risultati raggiunti nei precedenti 10 anni – più di 3,5 milioni di euro per 5 anni

Borsa di Studio CER Proof of Concept per i possessori di Borsa CER che decidano di testare l'attrattiva sul mercato o il potenziale innovativo dei propri progetti – più di 150.000 euro per 12 mesi

Borsa di Studio Synergy per piccoli gruppi di ricercatori indipendenti – più di 15 milioni di euro per un periodo superiore a 6 anni.



Quali sono i principi fondamentali del Centro Europeo della Ricerca?

• 1 ricercatore, 1 istituto ospitante; 1 progetto; 1 criterio di selezione: l'eccellenza scientifica.

• Senza consorzi, senza reti, senza co-finanziamento.

• Le domande possono essere relative a qualsiasi campo della ricerca, incluse le scienze sociali e umanistiche.

• I ricercatori indipendenti provenienti da qualsiasi parte del mondo, di qualsiasi età e in ogni fase della propria carriera possono candidarsi.

• Gli istituti ospitanti devono fornire le condizioni perché il ricercatore possa dirigere le ricerche e gestirne il finanziamento

• La sovvenzione è trasferibile a un'altra istituzione ospitante, su richiesta del borsista.

• La ricerca deve essere stata condotta in uno dei 28 Stati membri dell'UE o in paesi associati.

Le borse finanziano progetti di 5 anni e permettono di acquisire macchinari, assumere giovani ricercatori e svolgere le ricerche necessarie alla realizzazione del progetto.



Il CER è composto da un consiglio scientifico indipendente e da un'agenzia esecutiva che opera per conto della Commissione europea.

Il consiglio scientifico definisce la strategia scientifica e le relative metodologie, mentre l'agenzia esecutiva provvede all'attuazione di tali strategie e metodologie gestendo le attività di finanziamento del CER nel contesto giuridico del programma Orizzonte 2020. 

L'agenzia esecutiva del CER è stata formalmente istituita nel dicembre 2007 ed è diventata autonoma dal punto di vista amministrativo il 15 luglio 2009. Il Consiglio europeo della ricerca opera in modo trasparente e in piena integrità ed autonomia, principi di cui si fa garante la Commissione europea, alla quale rende conto. La Commissione europea detiene la responsabilità finale dell'esecuzione del programma Orizzonte 2020 e del relativo bilancio. L'agenzia esecutiva del Consiglio europeo della ricerca svolge i seguenti compiti:

• attuare il programma di lavoro annuale, quale definito dal consiglio scientifico e adottato dalla Commissione;

• gestire gli inviti a presentare proposte conformemente al programma di lavoro;

• fornire informazioni e sostegno ai candidati;

• organizzare valutazioni inter pares;

• concludere e gestire convenzioni di finanziamento, ai sensi del regolamento finanziario dell'UE;

• prestare assistenza al consiglio scientifico.

Dopo soli 5 anni di operazioni, l'ERC è diventato una storia di successo per la ricerca europea ed un marchio di eccellenza per i ricercatori e per gli istituti di ricerca che ne beneficiano : molti paesi hanno riformate le loro agenzie per la ricerca fondamentale sulla base dei principi dell'ERC (fondi puramente meritocratici, altamente selettivi e basati su verifiche inter pares internazionali; nessuna priorità tematica; portabilità delle borse;). I progetti ERC sono ormai settimanalmente pubblicati sulle maggiori riviste scientifiche internazionali.

Per ulteriori informazioni: erc-info@ec.europa.eu 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA