Veneto protagonista Ue su giovani-lavoro

In iniziativa 'FITT!' coinvolti 78 ragazzi e 59 aziende

(ANSA) - BRUXELLES, 16 MAR - Sfruttare la cooperazione transfrontaliera fra regioni e il passaggio di conoscenze per sperimentare nuove soluzioni nel campo dell'apprendistato "duale" e della formazione al lavoro. È l'obiettivo che ha spinto la Commissione europea a creare il progetto FITT! Forma Il Tuo FuTuro!, che negli ultimi due anni e mezzo ha visto la collaborazione fra Regione Veneto, Istituto federale tedesco per a formazione professionale e Agenzia tedesca per la cooperazione internazionale. Oggi a Bruxelles, nella sede del Comitato europeo delle Regioni, si è svolta la conferenza finale del progetto, finanziato nell'ambito del programma Erasmus +, che in questa fase pilota si è rivolto al solo settore della ristorazione e dell'ospitalità. "Coinvolgere i tutor aziendali e far capire alle aziende che prendere un giovane in apprendistato significa fare un investimento", sono gli scogli più grandi con i quali ci si è scontrati in questi mesi, spiega Santo Romani, direttore dell'Area capitale umano e cultura di Regione Veneto, ma "l'obiettivo è continuare il progetto e svilupparlo anche su altre figure professionali". Sono 4 i centri di formazione veneti coinvolti in FITT!, che hanno dato la possibilità a 78 ragazzi e ragazze di fare apprendistato in 59 aziende, con contratti dai 6 mesi a un anno.
    "Noi scontiamo un'impostazione dell'apprendistato che nel nostro Paese è molto ambiziosa", sottolinea Tiziano Barone, direttore di Veneto Lavoro, "quindi abbiamo dovuto lavorare in un contesto molto complicato, combinando gli incentivi alle aziende con uno strumento molto difficile. La soluzione può arrivare da una semplificazione, come abbiamo sperimentato, con una vera relazione fra imprese e struttura formativa regionale". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai al Canale: ANSA2030
Vai alla rubrica: Pianeta Camere



Modifica consenso Cookie