Perron, crisi peggiora perdita casinò

Bilancio 2013 chiude con negativo di 21 milioni di euro

(ANSA) - AOSTA, 23 OTT - Il bilancio 2013 della Saint-Vincent Resort&Casinò chiude con una perdita globale di 21 milioni: "non è un bilancio 'normale' e, come per il 2012, la perdita era stata prevista nei piani aziendali, ma il risultato è stato peggiorato dal perdurare della crisi economica nazionale". Lo ha detto in Consiglio regionale l'assessore regionale alle finanze Ego Perron, illustrando la relazione sull'andamento della casa da gioco e la proposta di ricapitalizzazione della società.
    "Come negli anni precedenti - ha aggiunto Perron - a fronte di un andamento positivo del risultato economico della Casa da gioco (+ 684 mila euro), i Servizi alberghieri hanno registrato una perdita di circa 8.2 milioni di euro, causati principalmente dalla ridotta attività conseguente ai lavori previsti dal Piano di sviluppo". L'impatto maggiore è stato generato dagli "stralci relativi all'eliminazione di impianti obsoleti dell'hotel non più a norma per 9.1 milioni di euro, fattore straordinario esaurito che non si ripeterà più nei prossimi esercizi". I lavori intrapresi "con rapidità e decisione rappresentano di fatto l'unica garanzia vera per il futuro della società altrimenti destinata alla dismissione e alla chiusura; ci vorrà il tempo necessario affinché le strutture realizzate comincino a produrre utili", ha aggiunto l'assessore Perron. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai al Canale: ANSA2030
Vai alla rubrica: Pianeta Camere



Modifica consenso Cookie