Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Legge elettorale: comitato riforma, pagina nera per ConsVda

Legge elettorale: comitato riforma, pagina nera per ConsVda

"Atteggiamento arrogante e anntidemocratico"

AOSTA, 11 gennaio 2023, 17:51

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

"E' una pagina nera nella storia del Consiglio regionale e dell'Autonomia". Così il comitato per la riforma elettorale commenta la decisione del Consiglio Valle di non approvare lo svolgimento di un referendum consultivo. "Posti di fronte alla legittima richiesta di consultare la popolazione - si legge in una nota - 33 consiglieri su 35 si sono comportati come una casta che vuole poter manovrare, fare e disfare a piacimento senza interferenza da parte della popolazione. Nel corso del dibattito consiliare si è assistito ad una sequela di argomentazioni pretestuose per non fare il referendum consultivo. La maggioranza dei consiglieri regionali vuole decidere sulle materie importanti senza sentire l'opinione degli elettori. Tanto varrebbe cancellare dallo Statuto speciale e dalla Legge regionale 19/2003 gli strumenti di partecipazione come i referendum abrogativi, propositivi e consultivi".
    Il comitato, in conclusione, "protesta contro un atteggiamento arrogante e antidemocratico" e dichiara che "la vicenda non finisce qui: l'azione per una riforma radicale del sistema elettorale proseguirà individuando altre forme e modalità al fine di conseguire l'obiettivo della riforma che è indispensabile per un cambiamento della politica valdostana".

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

Guarda anche

O utilizza