Principio incendio in cantiere ospedale, indagato aostano

Individuato da polizia grazie a telecamere

Un cinquantenne aostano è indagato dalla procura per il principio di incendio che si è verificato lo scorso 31 dicembre in un cantiere all'esterno dell'ospedale Parini. L'iniziale ipotesi di reato di incendio doloso è stata derubricata in danneggiamento a seguito di incendio. E' quindi possibile che nei suoi confronti venga emesso un decreto penale di condanna.
    Identificato dalla polizia grazie alle immagini delle telecamere di videosorveglianza, ha ammesso le proprie responsabilità, spiegando di aver dato fuoco con un accendino a un sacchetto di inerti mentre stava fumando una sigaretta. Ha detto di essere un ex dipendente di una cooperativa che lavorava nel nosocomio e che quel giorno era andato in ospedale per cercare un sacerdote.
    Le indagini sono state coordinate dal pm Manlio D'Ambrosi.
    Gli addetti alle procedure antincendio avevano evacuato le zone invase dal fumo spegnendo le fiamme, circoscritte a cartoni e materiali di scarto. Nessuna persona era rimasta coinvolta, le attività ospedaliere non erano state sospese e le strutture non avevano subito danni rilevanti. 

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie