Università: Malacrinò, nuova Univda prevista nel 2022

"Fine lavori a settembre 2021, poi arredo e collaudo"

(ANSA) - AOSTA, 29 LUG - La società Siv, partecipata regionale in cui si sono fuse Nuv e Coup prevede la conclusione dei lavori del primo lotto" del cantiere del nuovo polo dell'Università della Valle d'Aosta "per settembre 2021, l'arredo e il collaudo finale nella primavera del 2022" e "si pensa di far partire l'anno accademico 2022-2023". Lo ha detto l'assessore ai lavori pubblici di Aosta, Antonino Malacrinò, durante la riunione del Consiglio comunale, rispondendo a una interrogazione di Luca Lotto (M5s). "Ci sono state diverse problematiche relative al finanziamento dell'opera. Da quanto mi è stato detto i lavori stanno proseguendo", ha spiegato Malacrinò, precisando che "i margini di manovra su un cantiere che non è nostro sono piuttosto limitati".
    Riguardo invece ai parcheggi dello stesso nuovo polo universitario nell'area dell'ex caserma Testa Fochi, "il collaudo definitivo sembra essere ipotizzato per il prossimo ottobre" anche se "è emersa la volontà di consegnare anticipatamente la zona", ha detto l'assessore rispondendo a una interrogazione di Carola Carpinello (L'altra Vda). (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030



        Modifica consenso Cookie