Valle d'Aosta

Aosta, anziana circuita per 50 mila euro

Difesa, denaro dato in modo cosciente, c'era aiuto reciproco

Approfittando delle condizioni di un'ultraottantenne aostana, secondo l'accusa hanno ottenuto complessivamente circa 50 mila euro. Per circonvenzione di persone incapaci Alessandra Maffeo, di 56 anni e l'appuntato scelto della guardia di finanza Francesco Luigi Chiarolanza (55) - residenti ad Aosta - sono finiti a processo davanti al giudice monocratico Marco Tornatore. Il denaro, sempre secondo gli inquirenti, è stato ottenuto in contanti, con prelievi bancomat, e con pedaggi Telepass; inoltre, in un primo momento, Maffeo era stata co-beneficiaria di una polizza vita da circa 300 mila euro. Il pm Luca Ceccanti ha coordinato le indagini della sezione di polizia giudiziaria (polizia di stato e guardia di finanza). Secondo la difesa (avvocato Marco Bich), non vi sono responsabilità della coppia e le somme sono state corrisposte in modo cosciente, nell'ambito di un rapporto di aiuto reciproco: già all'epoca dei fatti, nel 2015, l'anziana viveva sola perché vedova. Il processo riprenderà il 7 febbraio 2019.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai al Canale: ANSA2030
Vai alla rubrica: Pianeta Camere



Modifica consenso Cookie