Cadavere ad Arnad, ipotesi occultamento

Raffronto Dna conferma, corpo è del bracciante romeno scomparso

AOSTA - La procura di Aosta indaga per occultamento di cadavere a seguito del ritrovamento di un corpo in avanzato stato di decomposizione ad Arnad, lo scorso 5 agosto, in località Fornelle. Si tratta di un fascicolo senza indagati (modello 44).
    Nel frattempo il raffronto del Dna ha confermato l'ipotesi iniziale: la salma appartiene al bracciante romeno scomparso due settimane prima, Aurelian Cochior, 42 anni. Le condizioni del cadavere non avevano permesso ai genitori di riconoscerlo.
    L'uomo aveva lavorato per un breve periodo in un alpeggio a monte del luogo del ritrovamento e poi, avevano riferito i gestori ai carabinieri, si era allontanato senza più dare sue notizie. Nessuno ne aveva denunciato la sparizione. Il corpo era stato trovato da un passante, a 1.300 metri di quota circa. Dall'autopsia svolta dal medico legale non sono emersi segni di violenza. Le indagini dei carabinieri del Nucleo operativo radiomobile della Compagnia di Chatillon/Saint-Vincent sono coordinate dal pm Eugenia Menichetti.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai al Canale: ANSA2030
Vai alla rubrica: Pianeta Camere



Modifica consenso Cookie