Umbria

Sottani, forte raccordo magistrati umbri-procura europea

Pg lo auspica per eventuali reati trasnazionali legati a Pnrr

(ANSA) - PERUGIA, 15 SET - Ha auspicato un forte "raccordo e coordinamento" tra la magistratura umbra e la Procura europea in tema di eventuali reati trasnazionali che dovessero essere accertati per i fondi del Recovery il pg di Perugia Sergio Sottani al termine dell'incontro che si è tenuto a Perugia. "E' necessario che se ci saranno fatti illeciti vengano portati immediatamente a conoscenza dei vari Uffici. Bisogna poi trovare il modo migliore per far circolare le informazioni e per trasmettere dei fascicoli più rapidamente possibile" ha detto all'ANSA il procuratore generale dopo la riunione definita "molto proficua".
    "Ci siamo confrontati - ha spiegato Sottani - su come riuscire a collaborare al meglio e sono state affrontate le prime questioni tecniche. Ho registrato grande interesse e disponibilità sia da parte dei sostituti della procura europea, incaricata di indagare, perseguire e portare in giudizio i reati che ledono gli interessi finanziari dell'Ue, sia dei magistrati umbri. Il ruolo della procura generale sarà quello di coordinamento e ci sono tutte le basi perché il lavoro si svolga al meglio".
    Nel corso del vertice non sono state invece affrontare le questioni legate alla situazione sul territorio e a eventuali rischi che la criminalità possa cercare di approfittare delle risorse del Pnrr. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie