Ristoratrice Norcia, non vedo l'ora di ricominciare

"Migliore notizia è ipotesi riaprire il 26 aprile"

(ANSA) - NORCIA (PERUGIA), 16 APR - "Il premier Draghi ha detto che gli aiuti economici verranno valutati sugli utili, invece che sul fatturato e questa, se sarà confermata, è una buona notizia. Anche se la migliore è l'ipotesi di riaprire le nostre attività dal 26 aprile": a dirlo all'ANSA, è la ristoratrice di Norcia, Stefania Borrini, che nei giorni scorsi aveva fatto proprio appello al presidente del Consiglio, chiedendo sostegni finanziari per poter sopravvivere alla crisi causata dalla pandemia. "Quello che ho ascoltato oggi è quello che avrei voluto sentire già da tanto tempo, adesso spero davvero che alle parole seguano i fatti" ha aggiunto.
    "Da quasi cinque anni - ha sottolineato Borrini - noi terremotati siamo chiamati a fare dei sacrifici assoluti che ci hanno messo a dura prova. Adesso non vedo l'ora di ricominciare, anche se dovremo lavorare solo con i tavoli all'aperto, ma è un inizio che fa ben sperare".
    "Pur sapendo che non sia andata così - ha concluso la ristoratrice -, mi piace pensare che il presidente Draghi abbia ascoltato il mio appello, che poi non era altro che la voce dei commercianti terremotati". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie