Trentino AA/S

Maltempo, il palaghiaccio di Vipiteno crolla sotto la neve

Nessun ferito ma danni enormi, l'impianto era chiuso

Nessun ferito ma danni enormi questa mattina a Vipiteno, dove è crollato il tetto del palaghiaccio. Il cedimento, avvenuto verso le ore 7, con ogni probabilità è stato causato dal peso della neve, che questo inverno sta cadendo abbondantemente, così anche in queste ore. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco per mettere in sicurezza la zona. Fortunatamente l'impianto era chiuso.

In questo inverno, con gli impianti chiusi a causa della pandemia, l'Alto Adige sta registrando nevicate record. Come spiega il meteorologo provinciale Dieter Peterlin all'ANSA, dall'inizio dell'inverno sono caduti 285 litri/mq, ovvero tre volte il valore della media pluriennale. E' ormai a portata di mano il record assoluto che risale all'inverno 1950/51, quando si registrarono 317 litri/mq.

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video ANSA


    Videonews Alto Adige-Südtirol

    Vai al Canale: ANSA2030
    Vai alla rubrica: Pianeta Camere



    Modifica consenso Cookie