Toscana

Covid, inchiesta ventilatori Firenze, prosciolta dg Estar

Anche dirigente, non luogo a procedere perché fatto non sussiste

(ANSA) - FIRENZE, 12 OTT - Il gup di Firenze ha pronunciato sentenza di non luogo a procedere "perché il fatto non sussiste" nei riguardi del direttore generale di Estar Monica Piovi e del direttore area attrezzature dell'ente Marta Bravi, per le quali la procura aveva chiesto il rinvio a giudizio nell'ambito dell'inchiesta sull'acquisizione da parte della centrale unica di acquisto per le aziende sanitarie toscane di 200 ventilatori polmonari, comprati per la somma di 7 milioni di euro e che non sarebbero stati consegnati entro il termine previsto. Per quanto riguarda la posizione di un terzo indagato, l'imprenditore milanese Giovanni Mondelli, il giudice ha disposto che gli atti siano rinviati al pm per l'emissione di un decreto di citazione diretta a giudizio. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie