Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Borsa: l'Asia debole aspetta i dati macro, occhi sulla Cina

Borsa: l'Asia debole aspetta i dati macro, occhi sulla Cina

Gli indici in ordine sparso, in calo i future su Europa e Usa

MILANO, 26 febbraio 2024, 08:32

Redazione ANSA

ANSACheck

© ANSA/EPA

© ANSA/EPA
© ANSA/EPA

Avvio di settimana debole per le Borse asiatiche, con gli indici che si muovono in ordine sparso mentre i future sull'Europa e su Wall Street sono in leggero calo. Gli investitori sono in attesa di una serie di dati macro - come il Pil e il deflatore Pce negli Usa e l'inflazione nell'Eurozona - che nel corso settimana aiuteranno a tastare il polso dell'economia mondiale e immaginare la traiettoria dei tassi.
    Tokyo ha chiuso in rialzo dello 0,35%, assieme a Shenzhen (+0,44%) e Sydney (+0,12%) mentre Hong Kong cede lo 0,6%, Shanghai lo 0,9% e Sydney lo 0,77%. Gli occhi sono puntati anche sulla Cina, di cui venerdì si conosceranno gli indici pmi, con gli investitori che aspettano di vedere se il governo di pechino metterà in campo nuove azioni dopo che il presidente Xi Jinping ha chiesto alle agenzie governative di impegnarsi per rafforzare lo slancio della ripresa economica e ha invocato un'accelreazione nella sostituzione di prodotti di consumo come auto ed elettrodomestici.
    Debolezza anche sul fronte energetico, con il petrolio in calo dello 0,2%: il Wti tratta a 76,26 dollari al barile mentre il Brent scende a 81,48 dollari.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza