Honduras:inasprito divieto di aborto,tra più severi al mondo

Articolo Costituzione blindato. Sarà impossibile riformarlo

(ANSA-AFP) - TEGUCIGALPA, 22 GEN - Il parlamento honduregno, a maggioranza conservatrice, ha approvato una riforma costituzionale che inasprisce ulteriormente il divieto di aborto, rendendo la legge del paese latinoamericano in materia di interruzione di gravidanza tra le più severe al mondo.
    L'articolo 67 della Costituzione stabilisce ora che qualsiasi interruzione di gravidanza "da parte della madre o di terzi" è "proibita ed illegale", ma soprattutto che questa clausola "può essere riformata solo dalla maggioranza dei tre quarti dei membri del parlamento ".
    L'aborto è stato costituzionalmente vietato in Honduras dal 1982. Ma secondo la deputata dell'opposizione Doris Gutierrez, "questo nuovo articolo è stato scolpito perché non sarà più possibile riformarlo perchè servirebbero se servono 96 voti ", sui 128 parlamentari.
    A nulla è servita la mobilitazione dei gruppi per i diritti delle donne per chiedere al parlamento di consentire l'aborto in casi come lo stupro.
    L'Honduras è uno dei pochi paesi al mondo che proibisce l'aborto, anche in caso di stupro o incesto, gravi malformazioni del feto o quando la vita o la salute della madre è minacciata.
    (ANSA-AFP).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie