Accordo Israele-Emirati: proteste in Cisgiordania e a Gaza

Su Spianata a Gerusalemme bruciato poster Bin Zayed

(ANSA) - TEL AVIV, 14 AGO - Palestinesi che prendevano parte alle preghiere del venerdì sulla Spianata delle Moschee a Gerusalemme hanno prima innalzato e poi dato alle fiamme un poster del leader degli Emirati Arabi Mohammed bin Zayed, in protesta contro l'accordo raggiunto con Israele. Lo stesso è avvenuto a Nablus, in Cisgiordania, dove sono stati bruciati anche poster del premier Benyamin Netanyahu e del presidente Usa Donald Trump. Lo riferiscono media israeliani che pubblicano foto dei due episodi. Il fatto sulla Spianata Moschee è stato poi interrotto dall'arrivo della polizia israeliana.
    Anche nella Striscia ci sono state proteste contro l'intesa: in particolare a Gaza City, secondo fonti palestinesi, la Jihad islamica ha organizzata una marcia di contestazione dell'accordo il cui slogan principale era "No al tradimento della Palestina". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie