Novara, baci e carezze alla bara di Leo

Genitori accusati di omicidio. La nonna "sei già un santo"

(ANSA) - NOVARA, 28 MAG -Folla e commozione in Duomo a Novara per l'ultimo saluto a Leonardo, il bimbo di 20 mesi della cui morte sono accusati la mamma Gaia Russo e il compagno Nicholas Musi, arrestati per omicidio volontario aggravato. A provocare il decesso - per l'autopsia - un'emorragia al fegato per forte colpo all'addome. La piccola bara bianca è stata accarezzata a baciata da decine di persone.Alla fine della funzione sono stati liberati in cielo palloncini bianchi. In città lutto cittadino.
    La mamma, agli arresti domiciliari in una struttura protetta, ha voluto essere accompagnata alla camera ardente per un ultimo bacio al bimbo: non ha partecipato alle esequie per evitare problemi. Il clima attorno in Duomo le era infatti decisamente ostile: "Non si può permettere che si faccia del male al proprio bambino", il commento ricorrente. E la nonna del bimbo Tiziana Salica: "Sei un piccolo martire che proteggi tutti i bambini, sei già un santo".
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie