M5S: Proto, indagato ma mi candido

Era stato arrestato nel 2013. 'Posso scalzare Di Maio'

(ANSA) - ROMA, 4 GEN - Il finanziere Alessandro Proto, passato agli onori della cronaca per aver racimolato a suo tempo quasi il 3% di Rcs Mediagroup grazie ai capitali di alcuni investitori stranieri e poi arrestato con l'accusa di manipolazione del mercato e ostacolo all'attività degli organi di vigilanza, annuncia di volersi candidare con il M5s . "Ho preso questa decisione dopo aver appreso che si possono candidare anche persone indagate. Sono da sempre un estimatore della mentalità del Movimento e purtroppo negli ultimi mesi, sto vedendo una caduta verso il basso della prima linea, a partire da Di Maio, che di leader ha davvero poco" dice il finanziere che nel 2012 si candidò anche per le primarie del Pdl. Oggi Proto è sicuro di farcela: "Con la popolarità acquisita negli anni e radicata sui social sono sicuro di poter vincere senza grandi problemi".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie