Furti e vandali d'arte, arriva giro vite

Da Cdm ok a ddl. Franceschini, ora Italia all'avanguardia

(ANSA) -ROMA,23 DIC - Furti e danneggiamenti d'arte, arriva il giro di vite, con nuovi reati e pene piu' severe per chi danneggia il patrimonio d'arte. Ma anche sanzioni per il possesso ingiustificato di un metal detector o di altri strumenti di solito usati dai cosiddetti tombaroli. Lo prevede il disegno di legge delega del governo in materia di reati contro i beni culturali approvato oggi dal Consiglio dei ministri. Nuove norme, assicura Franceschini, con le quali l'Italia 'si pone all'avanguardia a livello internazionale'.
    "Abbiamo raddoppiato le pene e previsto la fattispecie del furto di bene culturale che e' diverso dal semplice furto - spiega- Siamo intervenuti sul danneggiamento dei beni, l'imbrattamento e il deturpamento e poi sulla contraffazione di opere d'arte e il riciclaggio'. L'auspicio ora, aggiunge il ministro, e' che la norma possa arrivare presto in Parlamento per il varo definitivo.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie