Ciclismo: Mollema vince il trofeo Laigueglia

Rebellin a 50 anni chiude al 50/0 posto con un ritardo di 6'

 La 58esima volta del torfeo Laigueglia, un'edizione con 'grandi firme', non tradisce e a vincere è proprio uno dei big più attesi, Bauke Mollema (Trek Segafredo). L'olandese si è imposto con un attacco prepotente a 17 km dalla conclusione, staccando il gruppetto che si era formato nel circuito finale con la salita di Colla Micheri da affrontare per quattro volte. Mollema è arrivato solitario sul traguardo con un vantaggio di 39" sugli inseguitori.
    Nella volata per il secondo posto, Egan Bernal ha preceduto Vansevenant. Primo degli italiani Ciccone, quinto, aveva vinto la precedente edizione. C'era curisosità per la presenza in Davide Rebellin che con i suoi 50 anni è il professionista più anziano al mondo ancora in sella. E' arrivato 50/o nel gruppo che ha chiuso la corsa con un ritardo di 5' e 57".
    La corsa è diventata tale entrando nel circuito finale da ripetere quattro volte e si è infiammata al primo passaggio sue Colla Micheri con i big che si sono mossi, prima è toccato a Vincenzo Nibale e Nairo Quintana, poi Egan Bernal che si è portato dietro Champoussin per essere poi raggiunto da Ciccone, Mollema, Landa, Vansevenant, Madouas e Girmay. Poi l'attacco decisivo di Mollema che ha deciso la corsa.
    Non sono partiti la Giotti Victoria, fermatasi per la positività di un corridore, e Gianni Moscon per i postumi di una caduta
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie