Giro: speranza Vegni, pubblico presente a partenze e arrivi

Direttore corsa, se porte chiuse mancherebbe spirito ciclismo

(ANSA) - MILANO, 30 LUG - Un Giro d'Italia senza pubblico "mancherebbe dello spirito stesso del ciclismo". E' l'opinione di Mauro Vegni che annuncia al Giro Day di aver sottoposto ai ministeri di Sport e Salute un protocollo per permettere ai tifosi di raccogliersi almeno nelle aree di partenza e arrivo.
    "Ovviamente su una tappa di 200 chilometri - evidenzia il direttore dell'Area Ciclismo di RCS Sport - non posso gestire il pubblico in strada ma siamo pronti a farlo per le aree di partenza e arrivo con un nostro protocollo: misurazione della temperatura, distanziamento sociale, mascherine, gel, contingentamento in base agli spazi. Aspettiamo l'ultima parola del governo ma non mi aspetto le porte chiuse come sta accadendo negli stadi per il calcio". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie