Calcio
  1. ANSA.it
  2. Sport
  3. Calcio
  4. Dybala aspetta l'Inter, Perisic al Tottenham

Dybala aspetta l'Inter, Perisic al Tottenham

Marotta lavora a ritorno Lukaku, la Roma su Senesi e Frattesi

Archiviata la stagione agonistica, entra in scena il calciomercato. E subito ci si chiede quale sarà il futuro dello svincolato DYBALA. Finora l'unica offerta ufficiale pervenuta all'entourage dell'argentino è quella della Roma, che ha proposto un triennale da 5 milioni a stagione più bonus. La Joya è interessato, ma vuole capire le mosse dell'Inter che, tramite l'a.d. Beppe Marotta gli fa da tempo la corte. Ma prima di lavorare in entrata la dirigenza nerazzurra deve farlo in uscita e per questo l'ormai ex n.10 della Juventus non ha ancora ricevuto la richiesta ufficiale dei nerazzurri. Il progetto dell'Inter, che probabilmente perderà lo svincolato PERISIC, ormai vicinissimo al Tottenham, è di riuscire a cedere a una cifra monstre (almeno 90 milioni di euro) LAUTARO MARTINEZ (l'Atletico Madrid è fortemente interessato) per poi andare su Dybala e su LUKAKU, che vuole assolutamente tornare e che il Chelsea sarebbe disposto a cedere in prestito. Il belga insiste per questa soluzione, visto che anche con l'arrivo della nuova proprietà sulla panchina dei Blues rimarrà Tuchel. Se poi l'Inter avesse bisogno di fare un'altra cessione eccellente il candidato è BASTONI, che piace anche lui al Tottenham, per sostituire il quale l'Inter prenderebbe il granata BREMER. Per MKHITARYAN la situazione è in stand by, perché l'armeno, in parole con i nerazzurri, aspetta di vedere la prossima mossa della Roma.

L'alternativa all'armeno per l'Inter è LUCAS LEIVA, che ha lasciato la Lazio ma potrebbe rimanere in Italia rinviando il proposito di tornare per giocare nell'amato Gremio (attualmente in Serie B). L'ex laziale ha ricevuto un'offerta anche dal neopromosso Lecce. Tornando alla Roma e ai rinforzi chiesti da Mourinho, è sempre calda la pista Maxime LOPEZ, ma dal Sassuolo il dg Tiago Pinto vorrebbe prendere anche l'ex giallorosso FRATTESI, visto che la Roma conserva comunque il 30% sull'eventuale rivendita da parte della società neroverde. Nei prossimi giorni ci sarà un colloquio tra la dirigenza romanista e l'agente di Frattesi, che è lo stesso di Cristante. KUMBULLA vuole giocare di più, e ha chiesto di essere ceduto, la società darà il via libera se riuscirà ad agganciare il giocatore, SENESI del Feyenoord, che ha da tempo individuato come rinforzo difensivo. Anche un altro giocatore della formazione di Rotterdam nella finale di Conference ha impressionato gli uomini mercato della Roma, ed è il n.10 KOCKU, che è assistito dall'agenzia di Totti e ciò potrebbe agevolare la trattativa.

E' invece ancora un rebus la situazione di ZANIOLO, che vorrebbe rimanere ma per meno di 4,5 milioni all'anno non firma il prolungamento del contratto. Su di lui ci sono sempre Milan, Juventus e Manchester United. Intanto i neocampioni d'Italia rossoneri rischiano seriamente di perdere BOTMAN, perché il difensore del Lilla, così come l'ex milanista PAQUETA ora al Lione, sta per firmare con il Newcastle, uno dei club che, grazie alla nuova proprietà saudita, farà più mercato. Il Napoli ha individuato nel veronese BARAK il sostituto ideale di ZIELINSKI nel caso il polacco dovesse partire, mentre KOULIBALY alla fine dovrebbe rimanere nonostante la corte del Psg. La Juve è sempre in attesa di una risposta da POGBA e intanto cerca KOSTIC, attaccante esterno dell'Eintrcht Francoforte. La dirigenza bianconera deve anche decidere il destino di RANOCCHIA e FAGIOLI, reduci da un'ottima stagione in B, a Vicenza e Cremona. Alla Lazio Sarri insiste per avere i suoi ex pupilli ALLAN e MERTENS, ma il ds Tare sta stringendo i tempi per CAPUTO, rinforzo per l'attacco. Continua anche la ricerca di un portiere, mentre per la difesa nel mirino ci sono sempre CASALE e PARISI. EMERSON PALMIERI è invece il sogno proibito. Come attaccante esterno potrebbe arrivare dal Liverpool il giapponese MINAMINO, arrivo che renderebbe felice anche il nuovo sponsor tecnico dei biancocelesti, la Mizuno. Infine il Verona: TUDOR lascia la panchina dei gialloblù, e al suo posto arriverà CIOFFI da Udine.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie