Mihajlovic: 'Che emozione incontrare il Papa, porta fiducia'

'Conosce Palacio, mi ha parlato di un portiere degli anni Venti'

Lunedì l'allenatore del Bologna Sinisa Mihajlovic ha incontrato Papa Francesco nel corso di un'udienza in Vaticano. "Siamo stati là tre ore. Sono andato la con mia madre e mia suocera e mi ha detto che avrebbero dovuto farmi santo subito perché mi ero portato dietro mia suocera. Non posso parlarne più di tanto perché è stata fatta una cosa per Discovery Channel con diversi personaggi, il cui obiettivo sarà quello di raccontare come uscire da un momento difficile".
    La malattia è la difficoltà superata da Mihajlovic affronta nell'incontro con Francesco: "Ha detto tante cose che fanno riflettere. Il Papa porta tranquillità e fiducia".
    E' pure un appassionato di calcio, il numero uno della Chiesa, che ha approfittato dell'incontro per scambiare due chiacchiere di pallone e sui calciatori argentini del Bologna: "E' un grande tifoso, mi ha raccontato di un portiere degli anni '20 che era il suo idolo e mi ha detto di salutare la squadra.
    Dei miei non conosce Dominguez, ma Palacio sì. E' stata una bella esperienza".
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie