Everton Ancelotti beffa Manchester United, 3-3 al 95'

Arsenal battuto e staccato dall'Aston Villa

(ANSA) - ROMA, 06 FEB - Dopo la scorpacciata di gol (nove) al Southampton, il Manchester United non si smentisce ma incassa la beffa ai titoli di coda. Aspettando il big match tra Liverpool e Manchester City, capolista del torneo, i Red Devils frenano 3-3 con l'Everton di Ancelotti e mancano l'aggancio in vetta. La sblocca Cavani prima dell'infortunio di Pogba (problema muscolare), raddoppia il solito Bruno Fernandes con una meraviglia dal limite dell'area. Reazione dei Toffees ad inizio ripresa con due gol (Doucouré e James Rodriguez in tre minuti), ma il colpo di testa di McTominay (con la complicità dell'ex Roma Olsen) illude Solskjaer raggiunto al minuto 95 da Calvert-Lewin. Solo un punto per il West Ham sul campo del Fulham terzultimo, 0-0 dove stavolta non brilla la new entry Lingard. I Cottagers non vincono da 12 turni, Moyes resta 5° e manca l'assalto alla zona Champions dove invece si allontana ulteriormente l'Arsenal. Gunners battuti 1-0 dall'Aston Villa, match risolto in avvio da Watkins (che va in doppia cifra) e che costa l'ennesimo stop in trasferta dopo quello imposto dal Wolverhampton. I Villans sognano l'Europa, notte fonda invece per i londinesi. Non va meglio al Southampton che incassa il 5° ko consecutivo come non accadeva dal 1998: dopo l'umiliazione a Old Trafford, stavolta Hasenhuttl cade 3-2 sul campo del Newcastle che viceversa si allontana dalla zona che scotta. E pensare che la squadra di Bruce era rimasta in 10 uomini dal 50' della ripresa (rosso a Hendrick), decisiva la doppietta di Almiron oltre al guizzo di Willock (new entry come Minamino a segno tra i Saints). A proposito di retrovie, termina 1-1 tra Burnley e Brighton rispettivamente quartultima e sestultima della classe: Dunk illude gli ospiti, Gudmundsson rimedia e porta i Clarets a +8 sul terzultimo posto. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie