Ghirelli, preoccupati per tenuta economica dei club

'Orgoglioso di essere il presidente della Lega Pro'

(ANSA) - ROMA, 02 OTT - "La preoccupazione è forte, in particolare per la tenuta economico-finanziaria dei club e, col passare del tempo, si può arrivare al collasso". E' l'allarme di Francesco Ghirelli, presidente della Lega Pro, durante l'Assemblea dell'organismo che si è svolta in videoconferenza.
    "Abbiamo seguito tutte le procedure per garantire la sicurezza, la nostra attenzione per la salute non è mai venuta meno né è mai stata messa in discussione - aggiunge -. Nei giorni scorsi, con il supporto del Comitato 4.0, che è diventato un soggetto politico ascoltato e di confronto, abbiamo scritto ai ministri Spadafora e Speranza, ma anche al presidente Bonaccini. Chiediamo, assieme agli esponenti di altre discipline sportive presenti nel Comitato, che si vada verso una riapertura graduale degli stadi, nel rispetto della salute, oppure è necessario intervenire tempestivamente a livello finanziario sullo sport, altrimenti si arriva al crack".
    In una nota, la Lega Pro comunica che, nel corso dell'Assemblea, "è stato votato, con un solo voto contrario, l'accordo con l'Aic", e che "si sono tenute le votazioni per l'approvazione delle percentuali per la ripartizione della mutualità generale ex D. Lgs 9/2008". "La ripartizione, che è stata approvata, è di supporto, in particolare, all'attività per lo sviluppo dei settori giovanili - spiega la nota - alla formazione e utilizzo giocatori convocabili dalle varie rappresentative e di sostegno per investimenti sugli impianti sportivi. E' previsto, inoltre, un contributo per i risultati del settore giovanile. E' stata approvata, infine, la modifica al regolamento del minutaggio dei giovani per la stagione 2020/21 - concluce - che prevede la suddivisione delle risorse per gironi".
    "Sono orgoglioso di essere il presidente della C - conclude Ghirelli - è stato un dibattito serio anche sui temi di differenziazione, condotto con stile e ascolto reciproco. Siamo veramente il calcio che fa bene al Paese". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie