Sport

Sagan, contatto con tifosi mi manca, spero Covid passi

Tricampione mondo punta a maglia ciclamino. 'Condizione è buona'

(ANSA) - ROMA, 01 OTT - "Preferivo il ciclismo prima del Covid-19, oggi è tutto complicato, abbiamo tante restrizioni, tanti esami da effettuare. E poi ci manca il contatto con i tifosi e penso che ai tifosi manchino le gare dal vivo. Ma non possiamo lamentarci: dobbiamo tenere duro per superare questo periodo. Spero che tutto questo passi il più velocemente possibile, anche se nessuno sa quanto ci vuole, ma prima o poi dovrà tornare tutto a posto".
    A due giorni dal via del Giro d'Italia, il tre volte campione del mondo Peter Sagan parla in conferenza stampa del momento del ciclismo post lockdown. Ma lui si sente pensando alla 'corsa rosa' che sta per capire? "La condizione è buona, lo era anche in Francia - risponde lo slovacco -. Non ho fatto un brutto Tour: non posso dire che sia andato bene, ma neppure che sia andato male. Del resto il ciclismo è questo: una cosa è la condizione, un'altra i risultati". "Io non sono caduto, ho ottenuto buoni piazzamenti, non ho rischiato nulla nelle tappe di montagna - aggiunge Sagan - però mi è mancata un po' di fortuna".
    Sul Giro 2020, Sagan ha le idee chiare: "Voglio fare il meglio possibile: se riuscirò a vincere qualche tappa sarà un'ottima cosa e poi voglio capire se riesco a battermi per la maglia ciclamino". (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie