Corte Ue: aiuti di Stato illeciti per Real e Barca

Respinto definitivamente il ricorso presentato dal club catalano

La Corte di giustizia della Ue, annullando una decisione del Tribunale Ue, ha dato ragione alla Commissione europea che aveva qualificato come aiuto di Stato il regime fiscale di quattro club di calcio professionistici spagnoli, ovvero il Fútbol Club Barcelona, l' Atlético Osasuna di Pamplona), l'Athletic di Bilbao e il Real Madrid. "Il ricorso che era stato proposto contro tale decisione dal Fútbol Club Barcelona è definitivamente respinto", spiega la Corte Ue. Il Tribunale Ue, nel 2019, aveva annullato la decisione della Commissione ma oggi la Corte ha stabilito che i giudici sono incorsi in un "errore di diritto" e quindi la decisione di Bruxelles resta valida. Bruxelles aveva stabilito nel 2016 che questi club, per circa 20 anni, hanno pagato le tasse venendo considerati società sportive senza scopo di lucro in virtù di una legge del 1990. Un trattamento ritenuto assolutamente ingiustificato e contrario al mercato interno, e aveva quindi chiesto al Governo spagnolo di recuperare quelli che considera aiuti di Stato illeciti. 
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie