Sicurezza: bozza decreto migranti, stop multe milionarie alle Ong

Cambia il sistema dell'accoglienza, torna iscrizione all'anagrafe

La cancellazione delle multe milionarie alle navi ong, la riforma del sistema di accoglienza, l'allargamento delle maglie che consentono di accedere alla protezione umanitaria, la possibilità per i richiedenti asilo di iscriversi all'anagrafe comunale e la possibilità di convertire il permesso di soggiorno in permesso di lavoro. Sono alcune delle novità dell'ultima bozza del decreto che dovrebbe approdare sul tavolo del Consiglio dei ministri per modificare i due decreti sicurezza di Salvini. Nel titolo del decreto, composto da 9 articoli, non compare la parola "sicurezza": "Disposizioni urgenti in materia di immigrazione, protezione internazionale e complementare, nonché in materia di diritto penale".

Per le ong che violino il divieto di navigazione spariscono le multe fino a un milione, si scende da 10mila a 50mila euro, e vengono fatte salve le operazioni di soccorso "tempestivamente comunicate". Arriva un nuovo "sistema di accoglienza e integrazione".

ECCO IL TESTO DELLA BOZZA

Il decreto prevede anche che i termini obbligatori per il riconoscimento della cittadinanza italiana passino da 48 a 36 mesi. Tra le novità, anche il ripristino della possibilità - per i richiedenti di protezione internazionale - di poter svolgere lavori di utilità sociale.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie