Di Maio a Guaidò: Italia evita ingerenza

Risposta a 'presidente Parlamento' Caracas: "Ora nuove elezioni"

(ANSA) - ROMA, 7 FEB - "Siamo ben consapevoli che il Venezuela sta attraversando un periodo storico complesso e doloroso. Al riguardo, come sa, è mia piena convinzione che il governo italiano debba evitare ogni ingerenza esterna e come ha già fatto rendersi disponibile come mediatore tra le parti per aiutare il Venezuela a tracciare un percorso comune di legittimazione politica che arrivi attraverso nuove elezioni, libere e monitorate da organismi internazionali". Così il vicepremier Luigi Di Maio nella lettera a Guaidò, al quale si rivolge come 'Presidente dell'Assemblea nazionale' del Venezuela, e non come presidente ad interim, carica che il governo italiano non ha riconosciuto.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie