Franceschini, correnti non sono il male

Sono luoghi di confronto, sintomo di pluralismo

(ANSA) - ROMA, 2 SET - Per l'ex ministro della Cultura Dario Franceschini bisogna "finirla con questa retorica che le correnti sono il male del partito: le correnti - la nostra l'abbiamo chiamata area - sono luoghi di confronto, sono utili e sono sintomo del pluralismo tipico di un grande partito". Il deputato lo ha detto nell'intervento conclusivo della tre giorni di AreaDem, della quale è il leader, a Cortona (Arezzo).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie