Usa: polizia uccide afroamericano, scontri a Philadelphia

30 agenti feriti, 10 arresti e negozi saccheggiati

 La polizia di Philadelphia ha ucciso per strada un afroamericano di 27 anni che brandiva un coltello scatenando proteste nelle quali circa trenta agenti sono rimasti feriti, 10 persone sono state arrestate e diversi negozi saccheggiati. La vittima si chiamava Walter Wallace.
    Secondo i media, due poliziotti gli hanno sparato diversi colpi lunedi' pomeriggio dopo che si era rifiutato di lasciar cadere l'arma mentre sua madre cercava di fermarlo. La sua famiglia ora critica l'uso della forza letale. La commissaria di polizia Danielle Outlaw ha promesso una indagine completa sull'uccisione dell'afroamericano a Philadelphia. "Ho ordinato di iniziare un'indagine, riconosco che il video dell'incidente solleva molti interrogativi. Gli abitanti hanno la mia assicurazione che quegli interrogativi saranno affrontati pienamente dall'indagine", ha dichiarato. 

Biden condanna uccisione afroamericano 'ma no violenze' - "Non possiamo tollerare che in questo Paese una crisi di salute mentale finisca con una morte": così Joe Biden e Kamala Harris sull'uccisione a Philadelphia, da parte di due agenti, di Walter Wallace, la cui vita, "come molte altre, era una vita nera che contava, per sua madre, per la sua famiglia, per la sua comunità, per tutti noi", affermano evocando lo slogan del movimento Black Lives matter. Il ticket dem però ammonisce che "nessun livello di rabbia contro le reali ingiustizie nella nostra società giustificano le violenze",come successo a Philadelphia.

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie