Peter Secchia, ex ambasciatore Usa a Roma, muore di Covid

amava l'Italia dove rappresento' Bush padre per quattro anni

(ANSA) - NEW YORK, 22 OTT - Peter Secchia, il miliardario italo-americano del legname che fu per quattro anni ambasciatore a Roma, è morto di Covid a 83 anni. Lo ha annunciato la moglie Joan.
    Un quarto di secolo di militanza nel partito repubblicani, durante la campagna elettorale del 1988 Secchia aveva sostenuto la candidatura di George H. W. Bush che poi lo aveva chiamato a rappresentarlo in Italia dopo la vittoria alle presidenziali contro Michael Dukakis. L'ambasciatore aveva poi lasciato la capitale il 20 gennaio 1993, il giorno dell'insediamento del successore alla Casa Bianca Bill Clinton proclamando che il suo amore per l'Italia sarebbe rimasto per sempre. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie