Mondo

Mosca espelle diplomatici europei'partecipazione a proteste'

Rappresentanti di Svezia, Polonia e Germania 'persona non grata'

MOSCA - La Russia ha convocato al ministero degli Esteri gli ambasciatori di Svezia, Polonia e Germania e ha consegnato loro una nota di protesta per la partecipazione di alcuni loro diplomatici alle "proteste illegali" del 23 gennaio scorso, a Mosca e San Pietroburgo. I diplomatici in questione sono stati dichiarati "persona non grata" e dovranno lasciare la Russia "nel prossimo futuro". Lo riporta una nota del ministero sul suo sito.
  

Le espulsioni dei diplomatici europei da parte della Russia "non rimarranno senza risposta", sostiene la Germania, che convoca l'ambasciatore russo a Berlino .La Polonia ammonisce Mosca che l'espulsione dei propri diplomatici dalla Russia potrebbe danneggiare i rapporti tra i due Paesi, mentre Stoccolma definisce "completamente infondata" la decisione di Mosca. Angela Merkel e il presidente francese, Emmanuel Macron, in conferenza stampa, hanno condannato l'espulsione "con fermezza".

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie