Navalny a Pe, non sarò l'ultimo a subire attacco

'Stato russo sia trattato come gruppo di criminali'

 "Grazie ai deputati per il sostegno che mi hanno dato su questi avvenimenti recenti. Io non sono il primo ad avere subito un attacco del genere e non sarò l'ultimo purtroppo. E' importante che i russi sappiano che l'Europa in toto ed il Parlamento Ue europeo non resterà in silenzio di fronte a questi avvenimenti". Così l'oppositore russo Alexiei Navalny in videoconferenza con il Parlamento europeo. "E' venuto il momento di mettere su una nuova strategia per vedere come comunicare ora con la Russia. Ci dovrebbe essere una linea divisoria molto chiara, da una parte la popolazione russa che deve essere trattata in modo caloroso e dall'altra lo Stato russo che invece deve essere trattato come un gruppo di criminali che stanno tenendo il potere nelle loro mani". 

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie