Mondo
  • Covid: Bangladesh, esodo da Dacca a causa del lockdown

Covid: Bangladesh, esodo da Dacca a causa del lockdown

Decine di migliaia in fuga verso i villaggi, caos trasporti

(ANSA) - DACCA, 27 GIU - Decine di migliaia di lavoratori migranti hanno lasciato la capitale del Bangladesh, Dacca, per tornare nei loro villaggi alla vigilia dell'entrata in vigore di un confinamento estremamente severo decretato a causa di un allarmante aumento dei contagi da coronavirus.
    Da lunedì i residenti del Paese dovranno rimanere rigorosamente confinati nelle loro abitazioni e solo i servizi di emergenza e le aziende che lavorano per l'esportazione potranno continuare le loro attività. La maggior parte delle attività economiche, compresi i mercati, il commercio, i trasporti e gli uffici, dovranno chiudere. Le misure, imposte dopo che giovedì sono stati registrati più di 6.000 nuovi casi e venerdì 108 decessi, hanno scatenato un esodo di massa da Dacca di lavoratori che non potendo rimanere in città saranno privati ;;del loro sostentamento.
    Sospesi i trasporti interregionali già dal 22 giugno, i lavoratori che volevano tornare nei loro villaggi si sono accalcati sui risciò, sono saliti a cavallo di una moto o addirittura hanno noleggiato un'ambulanza per lasciare la capitale. I servizi di traghetto sono allo stremo, in alcuni casi con turnazioni 24 ore su 24 e più di 1.000 passeggeri su ciascuna traversata. (ANSA).
   

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video ANSA




    Modifica consenso Cookie